Iscriviti alla newsletter

venerdì 25 novembre 2016

ore 21.00



Evento Passato

Giuseppe Cederna

L'ultima estate dell'Europa

di Giuseppe Cederna, Augusto Golin
e con Alberto Capelli (chitarre e percussioni) Mauro Manzoni (flauti, sassofoni e clarinetto basso)


musiche Alberto Capelli e Mauro Manzoni
scenografia Rosanna Monti
costumi Alexandra Toesca
luci Giuseppe La Torre
produzione Art Up Art


«Sarajevo, 28 giugno 1914. Sono le dieci del mattino di una splendida domenica di giugno. Fra quarantacinque minuti due colpi di pistola sconvolgeranno il mondo.» Un tumulo informe di sacchi e legni anneriti dal fuoco, che diventano fiume, trincea, montagna, cimitero, è la zattera a cui si aggrappa il protagonista: un naufrago della Grande Guerra. Un sopravvissuto. Giuseppe Cederna dà voce e corpo a quell’umanità di vittime e di carnefici che, cento anni fa, trasformarono l’Europa in un immenso mattatoio. Dai Futuristi ai Generali, dai fanti mandati a morire sul Carso e sull’Isonzo ai loro compagni usciti dalle trincee austriache, fino agli scrittori e ai poeti le cui parole ci illuminano e ci commuovono: Owen, Stuparich, Gadda, Ungaretti, Trilussa, Rumiz. 


Atto unico. Durata: 80' 


Prezzi

Platea, I galleria e palchi di II galleria: intero € 26, ridotto € 24

II galleria e palchi di prima galleria: intero € 19, ridotto € 17

III galleria: intero € 11, ridotto € 9